|
|
|
|
Webcamonica - Oggi il giorno 19 Apr 19 - 03:12:52
I PAESI DELLA VALLE
Darfo Boario Terme  
Breno  
Edolo  
Bienno  

NATURA IN VALLE
Il lago della vacca  
La corna bianca  
Campolaro  

ANNUNCI CAMUNI
Annunci di lavoro  
Annunci immobiliari  
Annunci economici  
LE ATTRAZIONI DI EDOLO - INDICE

Ristoranti, Sagre e Feste

Le specialità gastronomiche caratteristiche di Edolo e delle sue frazioni possono essere sintetizzate nell'espressione " Un esempio di cucina tipica delle zone di montagna, che risente delle influenze del Trentino e della Val Tellina e si mescola con le moltissime specialità camune, dando vita a gustosi e prelibati connubi".
Casoncelli di pasta all'uovo ripieni di carne, pasta fresca, gnocchi, salmì di selvaggina, farine di mais e di castagne, sughi di carne, di funghi, di ortiche e verdure, salumi e formaggi...queste sono soltanto alcune fra le più celebri specialità locali. Ristoranti e trattorie offrono semplicità e accoglienza, gusto e genuinità, e una buona portata viene sempre accompagnata da un altrettanto gradevole bicchiere di vino, solitamente un bresciano di Franciacorta o del Garda o un buon Camunorum, robusto rosso di produzione camuna.

Benché recentemente la castanicoltura e la coltivazione di grano saraceno, orzo e mais siano praticamente scomparse, la cucina tradizionale edolese rimane fortemente ancorata alle ricette popolari d'un tempo: la zuppa d'orzo e la farina di grano saraceno sono ancora oggi piuttosto diffuse, così come la ciambella di pane di segale e pane, biscotti e tagliatelle preparati con la caratteristica e saporita farina di castagne.
La gastronomia rappresenta per la Valle Camonica un motivo di grande vanto ed orgoglio, e Edolo non si discosta certo da questa tendenza: In località Mù si trova infatti il Caseificio sociale, dove vengono lavorati gli oltre tre quintali di latte prodotti quotidianamente nei pressi di Edolo e frazioni. Il latte non dà vita unicamente a formagelle e caprini, ma anche al burro e alla ricotta, molto graditi non soltanto a livello locale.

Fra le strade del centro di Edolo s'incontrano gelaterie, bar, una ventina fra taverne, e ristoranti, pub, caffè, numerose pizzerie, fornerie e diversi alimentari.
Va inoltre ricordato che dalla lavorazione delle erbe alpine sono ricavate artigianalmente numerose prelibatezze locali quali miele, sciroppi, caramelle e marmellate, ma soprattutto grappe e liquori molto apprezzati come il famoso genepì.
Rispettando le festose tradizioni della Valle Camonica - i cui comuni sono culturalmente predisposti ad organizzare fiere, feste e sagre e a parteciparvi di volta in volta con grande e sincera esultanza - anche Edolo durante l'anno dà vita a numerose caratteristiche manifestazioni di vario genere.

Vediamo brevemente quali sono i principali appuntamenti del comune: la mostra dedicata alla floricoltura e al giardinaggio che si tiene annualmente nel mese di maggio in piazza Martiri della Libertà apre la stagione estiva; c'è poi la Sagra di San Giovanni, che si tiene il 24 giugno nell'omonima piazza, durante la quale l'artigianato locale e l'antiquariato diventano i protagonisti; la Sagra di San Gregorio la prima domenica di agosto in località Cortenedolo; la mostra mercato a settembre in piazza Mazzini; la mostra dei caprini di razza autoctona camuna Bionda e l'asta dei bovini di razza Bruna dell'Adamello, che si tengono durante il mese di novembre presso il centro zootecnico. ( Il Centro Intervallivo per l'Agricoltura e la Zootecnica è una moderna struttura polifunzionante di circa 1800 mq inaugurata nel 2003, la cui superficie può essere facilmente convertita in spazi in grado di accogliere manifestazioni culturali, sportive, enogastronomiche, convegni o fiere).
Impianti....interesse turistico

Tradizione e modernità, turismo e tecnologia, natura e scienza. Edolo è un paese carico di forti e interessanti contraddizioni, ricco di sfaccettature, di possibilità, di attrazioni, di tensioni e compenetrazioni sotto molti differenti punti di vista.
Partiamo dal parlare in maniera concreta di concetti astratti come tradizione, turismo e natura. Senza dubbio la forza più significativa di Edolo, probabilmente anche perché quella maggiormente visibile, è stata a lungo rappresentata dal turismo, legato essenzialmente alle bellezze alpine che il paese offre, e ai percorsi e itinerari che da qui si dipartono. Itinerari che non riguardano però unicamente i paesaggi montani, bensì interessano sempre più di frequente luoghi meno noti ma altrettanto ricchi di fascino, come le contrade più antiche del paese e i numerosi luoghi di grande e inatteso interesse artistico. Fondamentale importanza riveste in questo senso l'Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica istituito nel lontano 1951, dopo che il paese aveva ottenuto con orgoglio il riconoscimento di "Stazione di Cura, Soggiorno, e Benessere", oggi punto di partenza e arrivo di tutti i percorsi proposti.

Passiamo ora ad esprimere esempi di modernità, tecnologia e scienza. L'impianto di Edolo più significativo da questo punto di vista, oggi diventato addirittura anche una sorta di vera e propria attrazione turistica, è la Centrale Idroelettrica. Finita nel 1984 la Centrale ha una vasca d'accumulo che può contenere oltre un milione di metri cubi d'acqua ed ha una potenza estrema, di oltre un milione di Kilowatt; è composta da otto gruppi turbina-pompa accoppiati ad alternatori elettrici, ospitati in una immensa sala macchine.

Altro importantissimo impianto è il già citato Centro Intervallivo che, ancor più che nel caso della Centrale, esprime appieno quel rapporto di interdipendenza e forte compresenza che si sviluppa continuamente a Edolo fra turismo e tecnologia, natura e scienza, avvalendosi della tecnologia senza dimenticare però l'importanza della tradizione. Esso è luogo principalmente ma non unicamente di attività agricole e zootecniche: il piano superiore è adibito, infatti, ad uffici dedicati alle associazioni dei coltivatori e degli allevatori, ai centri forestali e al Parco dell'Adamello, ma pur essendo un Impianto dedicato e consacrato alla scienza e alla tecnologia, il Centro contribuisce a mantenere viva la tradizione del mercato di bestiame, grazie alle mostre e aste di bovini e caprini che qui hanno luogo. Un ulteriore esempio, dunque, della convivenza e compresenza delle due facce edolesi.

L'ultimo impianto degno di menzione è senza dubbio il Centro Didattico Polivalente di via Morino, sede universitaria edolese del corso di laurea in Valorizzazione e Tutela dell'Ambiente e del Territorio Montano, centro culturale e di riferimento per il territorio, ed emblema estremamente significativo di come per l'ennesima volta tecnologia, natura, scienza e ambiente si mescolano senza più possibilità di distinzione.


WEBCAMONICA
 
INSERISCI IL TUO ANNUNCIO DI LAVORO ANCHE SU CERCOLAVORO.WORK

 

WebCamonica © Web Vision Srl - P.IVA 03536400983 - Vietata la copia totale o parziale